RC 5000pro: stop ai blocchi alla linea di ricircolo del digestore
Case Study - Agrinord Srl

Problema

Frequenti intasamenti e blocchi sulla linea di ricircolo del digestore

Soluzione

Installazione a posteriori del RotaCut RC 5000pro

Il cliente e il problema

Agrinord Srl ha progettato e realizzato nel 2010 un impianto di trattamento biologico sito a Isola della Scala (VR) per la produzione di ammendanti di varia composizione. L’impianto tratta 76.600 t/anno di rifiuti suddivisi tra FORSU, residui vegetali, biomasse di scarto e fanghi civili e agroindustriali. Attraverso la combustione di biogas generato dalla fermentazione anaerobica di rifiuti organici produce energia elettrica che soddisfa le esigenze energetiche produttive e ne cede il plus alla rete nazionale.
La FORSU e una piccola parte di scarti ortofrutticoli in ingresso all’impianto vengono preventivamente trattati da un separatore, prima di essere immessi in due serbatoi di accumulo da 50mc ciascuno aerato dal basso. Il materiale viene continuamente ricircolato da un serbatoio all’altro tramite una pompa centrifuga (con portata di 20-30 mc/h) seguita dal trituratore RC 5000pro Vogelsang, entrambe le macchine sono in funzione H24 da circa 10 anni.
Giunti ad una adeguata omogeneizzazione, una pompa peristaltica trasferisce la miscela nel circuito di ricircolo del digestore anaerobico, appena prima dello scambiatore di calore, dove sono presenti due pompe centrifughe dedicate. La presenza della componente solida nel materiale trattato provocava nella linea di ricircolo frequenti blocchi e intasamenti. Prima di installare il trituratore RC 5000pro l’operatore doveva settimanalmente occuparsi della pulizia di tutta la linea di ricircolo del digestore (DN100) perché la presenza di materiale grossolano e anche di fibre vegetali e inerti causava continue ostruzioni.

La soluzione

A seguito dell’installazione del trituratore la problematica legata alla formazione di blocchi ed ostruzioni è stata risolta. Questo perché i solidi in sospensione vengono rimossi dal RotaCut per gravitazione mentre le componenti fibrose vengono finemente triturate. 
Grazie al concetto QuickService, l’operatore esegue in autonomia la manutenzione ordinaria con semplici e rapide operazioni. L’impianto lavora da 10 anni in continuo; non sono stati più necessari fermi impianto per eliminare gli intasamenti alla linea e ciò ha ridotto anche i costi legati agli interventi di manutenzione e pulizia, oltre alle perdite economiche conseguenti all’interruzione del processo.
 

Vantaggi del RotaCut Vogelsang

  • Triturazione affidabile di materiale solido in sospensione
  • Costi di manutenzione notevolmente ridotti

Vantaggi per l'utente

  • Riduzione dei continui blocchi ai sistemi di pompaggio
  • Manutenzione ordinaria svolta in autonomia dall’operatore
/ /