XRipper: movimentazione senza intoppi delle acque reflue anche in presenza di articoli igienici

Case study - Comune di Lautertal

Problema

Intasamenti alle pompe dovuti ai prodotti per l'igiene

Soluzione

Retrofit dell'XRipper XRP136-560QD

Il cliente

Lautertal è un comune nel distretto di Vogelsberg. È stato fondato nel 1971 unendo diversi piccoli villaggi e ricopre un'aera di 5.361 km2, di cui il 51% è destinato all'agricoltura e il 40% è ricoperto da boschi. I circa 2.400 abitanti vivono in sette distretti. A causa della topografia e delle distanze, il comune tratta le acque reflue in sei impianti di depurazione più piccoli. Il più grande è concepito per 850 a.e. e attualmente funziona per circa 690 a.e.

Le acque reflue provenienti dal distretto di Hoergenau vengono raccolte in un collettore unico per la raccolta delle acque reflue e pluviali e convogliate poi ad una stazione di pompaggio. Nella stazione di pompaggio, le acque reflue scorrono in un pozzo scoperto. L'acqua in ingresso giunge da qui in un serbatoio di accumulo da dove, in seguito, viene pompata con delle pompe centrifughe, all'impianto di depurazione a 2 km di distanza. Il sistema di pompaggio è installato in una fossa sotterranea. Comprende due pompe e due cisterne per la raccolta del materiale.

In queste cisterne, degli otturatori trattengono le impurità, che in seguito vengono sciacquate via con il flusso dell'acqua. È installato un motore da 5,5 kWm che consente una portata di circa 40-45 m³/h per ciascuna delle pompe centrifughe installate.

Il problema

Questo sistema è stato utilizzato per anni. Tuttavia, l'uso crescente di nuovi articoli igienici (salviette umidificate) e prodotti per la pulizia (panni in microfibra) hanno portato il sistema ai suoi limiti estremi, finché è diventato impossibile impedire in modo efficace che le impurità penetrassero nelle pompe. Negli ultimi cinque anni, ciò ha provocato intasamenti e guasti sempre più frequenti. In particolare in occasione di forti piogge, molte impurità venivano trasportate verso la stazione di pompaggio dove diventavano un problema.

Una campagna di sensibilizzazione del comune per informare sulle modalità di smaltimento corrette delle salviette umidificate e di altri articoli igienici portò solo a un miglioramento temporaneo della situazione. Infine, nel periodo da gennaio a maggio 2016, furono necessari 32 interventi di manutenzione per eliminare gli intasamenti provocati, non solo dalle salviette umidificate e dai panni per pulizia, ma anche da prodotti per l'igiene femminile e a volte addirittura da biancheria intima.

In condizioni normali, Armin Wolf (impiegato del comune di Lautertal) aveva bisogno di circa un'ora di lavoro per eliminare il problema. In casi estremi gli elementi estranei trasportati verso la stazione di pompaggio erano talmente numerosi che le pompe centrifughe si intasavano immediatamente dopo l'eliminazione del guasto ed era costretto a liberare nuovamente le pompe.

La soluzione

Al fine di ridurre i costi e il carico di lavoro provocati da queste interruzioni, venne installato un XRipper Vogelsang del tipo XRC-SIK, nel pozzo di raccolta scoperto a monte del serbatoio di accumulo. Le acque reflue passano attraverso l'XRipper senza ostacoli, mentre gli elementi estranei vengono trattenuti nel pozzo. L'XRipper viene attivato tramite un monitoraggio del livello a ultrasuoni. Dopo la rimozione degli ultimi elementi estranei rimasti nel sistema, finora non si sono verificati altri guasti (dal febbraio 2017). L'XRipper tritura in modo affidabile tutti gli elementi estranei nelle acque reflue, riducendoli a una grandezza non problematica, evitando agli addetti molti interventi di manutenzione. Il trituratore fu adottato definitivamente dal comune al termine dopo un periodo di prova di tre mesi.

Vantaggi dell'XRipper XRC di Vogelsang

  • Triturazione affidabile dei corpi estranei nelle acque reflue
  • Sewer Integration Kit (SIK) per una facile installazione nel pozzo
  • Manutenzione e assistenza sul posto da parte del personaledell'impianto

Benefici per l'utilizzatore

  • Le pompe per le acque reflue non si intasano più
  • Non sono più necessari interventi di manutenzione straordinari
/ /